Questi mini burger di quinoa con mirtilli rossi, sono dolci e salati al tempo stesso. Potrebbero essere un nutriente secondo, oppure dei bocconcini da spizzicare all’aperitivo. Sono molto nutrienti e un buon grado alcalino.

Ingredienti:

  • 100 gr di patate dolci
  • olio di oliva qb
  • 100 gr di quinoa
  • brodo vegetale
  • 40 gr di mirtilli rossi
  • prezzemolo qb
  • 2 cucchiai abbondanti di lievito alimentare
  • 15 gr di fecola di maranta
  • sale rosa dell’Himalaya
  • 1 albume d’uovo

Per la salsa:

  • 50 gr di noci di macadamia
  • 2 cucchiai di salsa tahini
  • Un pezzetto di radice fresca di zenzero
  • 1 limone
  • peperoncino di cayenna al piacere
  • cumino macinato al piacere
  • 2 cucchiai di acqua

Procedimento

Preriscaldare il forno a 170°

Per la salsa.

Spremere il limone. Mettere tutti gli ingredienti solidi in un frullato e frullare. Aggiungere il succo del limone, l’acqua e la salsa tahini e dare un’altra passata fino a quando il composto non risulta omogeneo. Conservare in frigo.

Per i burger di quinoa

Passare le patate dolci precedentemente sbucciate e tagliate a fette in forno, con un filo d’olio spora. Cuocere per 30 minuti, fino a quando non diventano morbide. Una volta cotte, mettetele in un frullatore con un’altra passata d’olio, fino a quando non si ottiene un impasto simile a un purè.

Preparate del brodo vegetale. Fatene bollire una quantità pari al doppio del volume della quinoa. Buttare la quinoa mentre il brodo bolle. Attendere che torni a bollire e cuocere per venti minuti. La crusca della quinoa deve separarsi. Scolare e lasciare raffreddare.

Fate appassire i mirtilli in un pentolino con dell’acqua e un goccio d’aceto balsamico se gradito. Scolare anche questi non appena si sono ammorbiditi.

Trasferire tutti gli ingredienti, comprese patate, quinoa e mirtilli in una ciotola e impastate. Formate 8 piccoli burger.

Saltare in padella per due minuti con un filo d’olio e poi cuocere in forno a 180° per dieci minuti.

Servite caldi con la salsa.

Variazioni

I mirtilli possono essere anche essiccati, basta lasciarli ammollo per 4 ore.

Il lievito alimentare non è necessario ma aggiunge vitamina B12 e un sapore simile al formaggio.

Fonte: “Sano Davvero. Dieta Alcalina, volersi bene con il cibo”, Corret, Edgson, EIFIS Editore.