benefici del melograno

Il melograno è una pianta appartenente alla famiglia Punicacee che ha origine in Iran. I benefici del melograno sono considerati uno dei più grandi doni di madre natura, visto che è un potente antiossidante.

Il fatto che questo frutto cresca in luoghi ostili sopravvivendo a temperature molto basse lo ha fatto diventare, secondo le antiche culture greche e babilonesi, un simbolo terreno del potere divino.

I benefici del melograno

Questo frutto, che si trova da fine novembre a fine gennaio, è famoso soprattutto per il suo potere antiossidante.

Le sostanze fitochimiche, come i tannini e gli antociani, contenute nel melograno sono note per la lotta contro il cancro, riducono il rischio di aterosclerosi e rendono perfetta la tua pelle.

Il melograno è inoltre un ottimo anti-infiammatorio e grazie all’alto contenuto di acidi grassi essenziali, promuove la generazione cellulare e la riparazione della pelle.

E’ quindi un fantastico prodotto contro l’invecchiamento.

L’acido ellaico contenuto in esso, abbassa il colesterolo cattivo riducendo cosi il rischio di un’insufficienza cardiaca.

Non è finita qui, i benefici del melograno continuano

Gli ellagitannini, che sono polifenoli bioattivi che si trovano nel melograno, aiutano a prevenire la formazione delle cellule del cancro al seno inibendo l’aromatasi.

E’ anche un adattogeno naturale che aumenta i livelli di estrogeni quando il corpo ne ha bisogno, ma bloccandoli quando i livelli sono troppo alti.

Il fatto che adatti la sua funzione in base alle esigenze del corpo è uno dei vantaggi migliori di questo frutto.

Se soffri di sbalzi d’umore, dovuti anche alla sindrome premestruale o dovuti alla menopausa, il melograno è un ottimo alleato.

Infatti grazie al contenuto di vitamina E e vitamina C, selenio e beta-carotene, allevia e riduce le vampate di calore e gli sbalzi d’umore.

Ossa forti grazie al melograno

Consumando il melograno con costanza, si aumenta il livello di calcio e si prevengono così le malattie legate alla perdita di densità ossea.

Soprattutto in menopausa se si consuma il melograno si assumono gli estrogeni, di cui il melograno è ricco, che si perdono invece in menopausa.

Un toccasana per la giovinezza

Il melograno aiuta a proteggere e a nutrire la pelle combattendo così i segni dell’invecchiamento.

Lo strato esterno della nostra pelle è costituito da fibre di collagene, le rughe compaiono quando c’è una degradazione di quest’ultimo.

La vitamina C che è contenuta per il 48% nel melograno, è parte integrante della formazione del collagene permettendo alle proteine di diventare più forti.

Inoltre i semi di melograno, se schiacciati, sono ottimi per un’esfoliazione che aiuta a eliminare le cellule morte della pelle.

Infine il melograno aiuta a proteggere contro i danni UV grazie alla presenza di antiossidanti come l’acido gallico ed ellagico.

Come si consuma il melograno?

Del melograno si consumano i chicchi interi ma è molto apprezzato il suo succo.

In cucina può essere utilizzato come tocco in più ad insalate, dolci e tanto altro.

Lo sapevi?

Una leggenda narra che il melograno fu un prodigio di madre natura, dalla quale tutto ebbe origine e nella quale tutto finirà.

Numerose culture antiche lo consideravano un vero e proprio miracolo, come se fosse la testimonianza terrena dell’entità superiori.

Questa leggenda è stata rafforzata dal fatto che il melograno sopravvivesse in ambienti ostili.

Ippocrate, che fu il padre della medicina, considerò nei suoi studi questo frutto, elogiandone le virtù mediche approfondite realmente dalla scienza ufficiale contemporanea.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.