Articoli

Garcinia cambogia: un rimedio naturale per dimagrire

,

Garcinia cambogia un frutto che aiuta a dimagrire

La garcinia cambogia, conosciuta anche come tamarindo del Malabar, è originaria dell’Indonesia. Diffusa in tutto il sud-est asiatico, la garcinia cambogia è una pianta sempreverde della famiglia delle Guttiferae. Essa produce dei frutti gialli o verdi, simili a piccole zucche, utilizzati anche per la preparazione di cibi e bevande depurative.

La scorza dei frutti, ricca di acido idrossicitrico (HCA), è la parte della pianta usata per produrre integratori per aiutare a perdere peso. E’ proprio questa sostanza che favorisce la perdita di peso. Infatti questa inibisce l’azione di un enzima del nostro corpo che ha la funzione di metabolizzare i grassi. La garcinia cambogia è quindi utilizzata come coadiuvante nei regimi alimentari finalizzati alla riduzione di peso in quanto: stimola il metabolismo, riduce l’adiposità e controlla il senso di fame.

Questo frutto inoltre aumenta la serotonina, l’ormone del buon umore, all’interno del cervello e, grazie all’azione che ha sui grassi, abbassa trigliceridi e colesterolo.

La garcinia ha anche effetti benefici sul sistema digerente. Vanta infatti anche di un leggero effetto lassativo, oltre che essere ricca di antiossidanti come: vitamina C e potassio che aiutano a combattere i radicali liberi nel sangue, responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Ricapitolando la garcinia cambogia vanta i seguenti meriti:

  • stimola il metabolismo dei grassi, e limitare il loro accumulo
  • agevola il rispetto di una dieta ipocalorica, riducendo gli attacchi di fame
  • aumenta i livelli di serotonina
  • ha un leggero effetto lassativo
  • è ricca di antiossidanti e aiuta a contrastare l’invecchiamento

E’ bene ricordare che per dimagrire in modo efficace e duraturo è fondamentale affiancare l’assunzione di integratori ad una vita sana ed equilibrata (tramite alimentazione e esercizio fisico) .

 

 

Bacche di Acai: superfrutto dai tanti pregi

,

Benefici del superfrutto dell’Amazzonia: Bacche di Acai

Le bacche di Acai sono piccoli frutti dal colore blu, molto simili ai mirtilli, originari della foresta Amazzonica, in particolare quella Brasiliana. Le bacche di acai hanno sostenuto con nutrienti and calorie le popolazioni Brasiliane dell’Amazzonia, inclusa la tribù Caboclo, per centinaia di anni.

Alcuni studi hanno mostrato che queste popolazioni potevano cacciare e procurarsi cibo per ore senza sentire fame, stanchezza o debolezza. La ragione di questa prolungata energia è infatti attribuita alle bacche e ai fitonutrienti contenuti in queste.

Il nome scientifico della pianta che produce l’acai è Euterpe oleracea, della famiglia delle Arecaceae. E’ una pianta piuttosto grande, che può raggiungere i 30 metri di altezza. Da questa si raccolgono i frutti una volta maturi, che avranno raggiunto i 2 cm di diametro e saranno di colore viola.

Proprietà

Questa bacca è ricca di antiossidanti ed è capace di combattere i radicali liberi. Il potere antiossidante è dato dalle antocianine. Queste aiutano il circolo sanguigno e quindi sono indicate anche per la proteggere i capillari, oltre che il cuore e tutto l’apparato cardio circolatorio.

Le bacche di acai sono oggi vendute come aiuto per le diete dimagranti. Infatti riducono il senso di fame e migliorano la naturale regolarità intestinale. Aiutano inoltre anche l’eliminazione dei liquidi in eccesso e quindi il drenaggio, attraverso lo smaltimento delle tossine.

Una dieta ricca cibi antiossidanti è un metodo naturale per migliorare la concentrazione e la memoria. Lo stress ossidativo è una delle cause principali di numerosi problemi cognitivi. Tra questi perdita di memoria, demenza senile e disturbi mentali legati all’età. Sembra che le bacche di acai abbiano effetti protettivi sulle cellule cerebrali, fattore che potrebbe avere effetti sul miglioramento di funzioni cognitive e motorie.

Infine queste bacche miracolose agiscono come depurativi di fegato e reni. Esse impediscono l’accumulo di sostanze nocive e di scarto di rimanere intrappolate nel colon, causando stitichezza e altri problemi digestivi. Migliorando il generale metabolismo, le bacche di acai sono in grado di accelerare il tempo di transito dell’intestino, impedendo agli alimenti di fermentare e causare gonfiore, gas e costipazione.

Caffè verde vs tè verde

,

Caffè verde vs tè verde: quale presenta le migliori qualità

Il caffè verde e il tè verde sono particolarmente in voga al momento poiché aiutano a ridurre il peso corporeo. L’obesità è di per sé una minaccia perché conduce a molte malattie mortali quali ictus, problemi cardiaci, diabete e altre condizioni gravi. Praticare esercizio regolarmente e condurre una dieta sana, sono sicuramente il modo migliore per sbarazzarsi dei chili di troppo. Per ridurre il peso più velocemente e in maniera efficace possiamo però affiancare queste bevande dai fantastici benefici: che sono appunto caffè verde e tè verde. Vediamo le principali caratteristiche e differenze del caffè verde vs tè verde qui sotto.

Che cosa è il caffè verde?

La differenza tra caffè verde e caffè normale è che i chicchi di caffè verde non sono stati lavorati o arrostiti (e per questo sono ancora verdi), mentre il caffè che beviamo regolarmente viene tostato per aggiungere colore, sapore e aroma. Il caffè verde, a differenza del caffè classico, è ricchissimo di antiossidanti. Il chicco non ancora tostato ha un’altissima quantità di acido clorogenico (CGA), un polifenolo, utilissimo per la perdita di peso.

Che cosa è il tè verde?

Il tè verde è un tè che si trova in polvere, originario dell’Asia sud orientale e da secoli conosciuto come bevanda della salute poiché apporta grandi benefici al corpo umano. Esso viene ricavato dalle foglie giovani di Camellia sintetis che vengono coltivate all’ombra, vaporizzate e lasciate decantare. Tramite il processo della cottura al vapore viene mantenuta la molecola polifenolo, che svolge un’azione antinfiammatoria e antitumorale. Il tè verde è, infatti, in grado di proteggerci contro i tumori della pelle.

BENEFICI

Caffè verde

  • Ricco di antiossidanti e polifenoli
  • Aiuta a combattere il diabete
  • Azione tonica prolungata
  • Contenuto di caffeina minore rispetto al caffe tradizionale
  • Aiuta nella perdita di peso
  • Fonte di vitamine e sali minerali

Tè Verde

  • Tonico ed energizzante
  • Diuretico e drenante
  • Depurativo e antiossidante
  • Azione antinfiammatoria e antitumorale
  • Aiuta nella perdita di peso
  • Antibatterico

Perchè non provare Caffè Verde del Dr Giorgini? Utile come coadiuvante di diete ipocaloriche per la riduzione del peso corporeo.

 

 

 

Caffè verde: un tonico che aiuta a dimagrire

,

Caffè verde: benefici di un tonico che aiuta a perdere peso

Tra i super food più in voga del momento troviamo di sicuro il caffè verde. Questo non è altro che il chicco del caffè non ancora maturo (per questo verde) e non ancora sottoposto a tostatura. In questo modo molte delle proprietà benefiche del chicco rimangono inalterate. Andiamo a scoprire le caratteristiche e i benefici.

Caratteristiche e benefici del caffè verde

Il caffè verde possiede effetti antiossidanti (una quantità 4 volte maggiore del più noto e diffuso tè verde) e grazie alla sua azione tonica può risultare utile come integratore se si vuole perdere peso. Questo infatti contiene una combinazione di principi attivi che stimolano il metabolismo dei grassi e limitano l’assorbimento degli zuccheri.

Rispetto al caffè nero tradizionale, presenta un contenuto di caffeina minore che viene poi rilasciata nell’organismo gradualmente. La caffeina infatti viene assorbita più lentamente e rimane in circolo più a lungo, rilasciando un effetto tonico prolungato e comportando meno effetti collaterali rispetto al caffè.

Il caffè verde inoltre presenta una quantità maggiore di vitamine e sali minerali che vengono invece persi con il processo di torrefazione.
Un’altra differenza sta nel valore del pH, ossia il valore di acidità e basicità di un alimento. Nel caffè verde questo ha un valore più alto (circa 5) rispetto al caffe classico. Risulta pertanto meno acido e determina un effetto meno dannoso a livello gastrico.

Potere dimagrante

Il caffè verde è inoltre considerato come un prodotto coadiuvante nel controllo del peso. La caffeina è infatti una molecola nervino stimolante, che stimola il metabolismo e che presenta effetti positivi nello smaltimento del tessuto adiposo limitando l’assorbimento dei grassi.
Inoltre l’acido clorogenico, con cui la caffeina si lega, riduce la formazione di glucosio, oltre che diminuire la quantità di zuccheri assorbiti a livello intestinale. Ne risulta un abbassamento dei valori di glucosio nel sangue e, quindi, del livello di glicemia. Il caffè verde è per questo un valido integratore anche in caso di diabete e glicemia alta.

Prova Caffè Verde del Dr Giorgini! Utile come coadiuvante di diete ipocaloriche per la riduzione del peso corporeo.