Articoli

Caffè verde vs tè verde: quale presenta le migliori qualità

Il caffè verde e il tè verde sono particolarmente in voga al momento poiché aiutano a ridurre il peso corporeo. L’obesità è di per sé una minaccia perché conduce a molte malattie mortali quali ictus, problemi cardiaci, diabete e altre condizioni gravi. Praticare esercizio regolarmente e condurre una dieta sana, sono sicuramente il modo migliore per sbarazzarsi dei chili di troppo. Per ridurre il peso più velocemente e in maniera efficace possiamo però affiancare queste bevande dai fantastici benefici: che sono appunto caffè verde e tè verde. Vediamo le principali caratteristiche e differenze del caffè verde vs tè verde qui sotto.

Che cosa è il caffè verde?

La differenza tra caffè verde e caffè normale è che i chicchi di caffè verde non sono stati lavorati o arrostiti (e per questo sono ancora verdi), mentre il caffè che beviamo regolarmente viene tostato per aggiungere colore, sapore e aroma. Il caffè verde, a differenza del caffè classico, è ricchissimo di antiossidanti. Il chicco non ancora tostato ha un’altissima quantità di acido clorogenico (CGA), un polifenolo, utilissimo per la perdita di peso.

Che cosa è il tè verde?

Il tè verde è un tè che si trova in polvere, originario dell’Asia sud orientale e da secoli conosciuto come bevanda della salute poiché apporta grandi benefici al corpo umano. Esso viene ricavato dalle foglie giovani di Camellia sintetis che vengono coltivate all’ombra, vaporizzate e lasciate decantare. Tramite il processo della cottura al vapore viene mantenuta la molecola polifenolo, che svolge un’azione antinfiammatoria e antitumorale. Il tè verde è, infatti, in grado di proteggerci contro i tumori della pelle.

BENEFICI

Caffè verde

  • Ricco di antiossidanti e polifenoli
  • Aiuta a combattere il diabete
  • Azione tonica prolungata
  • Contenuto di caffeina minore rispetto al caffe tradizionale
  • Aiuta nella perdita di peso
  • Fonte di vitamine e sali minerali

Tè Verde

  • Tonico ed energizzante
  • Diuretico e drenante
  • Depurativo e antiossidante
  • Azione antinfiammatoria e antitumorale
  • Aiuta nella perdita di peso
  • Antibatterico

Perchè non provare Caffè Verde del Dr Giorgini? Utile come coadiuvante di diete ipocaloriche per la riduzione del peso corporeo.

 

 

 

Caffè verde: benefici di un tonico che aiuta a perdere peso

Tra i super food più in voga del momento troviamo di sicuro il caffè verde. Questo non è altro che il chicco del caffè non ancora maturo (per questo verde) e non ancora sottoposto a tostatura. In questo modo molte delle proprietà benefiche del chicco rimangono inalterate. Andiamo a scoprire le caratteristiche e i benefici.

Caratteristiche e benefici del caffè verde

Il caffè verde possiede effetti antiossidanti (una quantità 4 volte maggiore del più noto e diffuso tè verde) e grazie alla sua azione tonica può risultare utile come integratore se si vuole perdere peso. Questo infatti contiene una combinazione di principi attivi che stimolano il metabolismo dei grassi e limitano l’assorbimento degli zuccheri.

Rispetto al caffè nero tradizionale, presenta un contenuto di caffeina minore che viene poi rilasciata nell’organismo gradualmente. La caffeina infatti viene assorbita più lentamente e rimane in circolo più a lungo, rilasciando un effetto tonico prolungato e comportando meno effetti collaterali rispetto al caffè.

Il caffè verde inoltre presenta una quantità maggiore di vitamine e sali minerali che vengono invece persi con il processo di torrefazione.
Un’altra differenza sta nel valore del pH, ossia il valore di acidità e basicità di un alimento. Nel caffè verde questo ha un valore più alto (circa 5) rispetto al caffe classico. Risulta pertanto meno acido e determina un effetto meno dannoso a livello gastrico.

Potere dimagrante

Il caffè verde è inoltre considerato come un prodotto coadiuvante nel controllo del peso. La caffeina è infatti una molecola nervino stimolante, che stimola il metabolismo e che presenta effetti positivi nello smaltimento del tessuto adiposo limitando l’assorbimento dei grassi.
Inoltre l’acido clorogenico, con cui la caffeina si lega, riduce la formazione di glucosio, oltre che diminuire la quantità di zuccheri assorbiti a livello intestinale. Ne risulta un abbassamento dei valori di glucosio nel sangue e, quindi, del livello di glicemia. Il caffè verde è per questo un valido integratore anche in caso di diabete e glicemia alta.

Prova Caffè Verde del Dr Giorgini! Utile come coadiuvante di diete ipocaloriche per la riduzione del peso corporeo.