Articoli

Una dieta senza zucchero per risolvere la questione della dipendenza dallo zucchero.

Abbiamo capito che è possibile sviluppare una dipendenza da zucchero. Non bastasse questo gli effetti di quantitativi eccessivi di zucchero sono decisamente dannosi per la salute. Che fare allora per liberarsene? Per seguire una dieta senza zucchero è importante innanzitutto sviluppare abitudini alimentari e non, corrette. Vediamo quali.

Evita gli alimenti trasformati.

Gli alimenti industriali creano una dipendenza vera e propria che , secondo alcuni studi, è equiparabile a quella da cocaina ed eroina. Lo zucchero contenuto nei prodotti trasformati, stimola una regione del cervello a produrre dopamina, un neurotrasmettitore del piacere. Quando i livelli di questo neurotrasmettitore scendono, c’è la fase di astinenza e la necessità di ripararvi.

Lavora sulla serotonina

Viene prodotta grazie all’alimentazione buona, l’esercizio fisico, il sonno e le situazioni di piacere naturali. Quando c’è serotonina è meno probabile avere un  picco di richiesta di zucchero.

Utilizza alternative naturali

Utilizza la stevia per esempio, per dolcificare senza incidere sull’equilibrio glicemico. Impara ad utilizzare alternative allo zucchero e a dolcificare meno i prodotti utilizzati, come tè o caffè.

Bevi molta acqua

La disidratazione può essere confusa con voglia di dolce. Bere molta acqua o acque detox, aiuta a sentire o provare meno il bisogno di zuccheri aggiunti.

Controllare gli zuccheri nel sangue

Per controllare il rilascio di zucchero nel sangue è necessario fare pasti piccoli e frequenti. In questa maniera non si produrranno picchi glicemici e la digestione sarà facilitata.

Go green

L’alimentazione verde aiuta a  mantenere il giusto apporto di nutrienti. Inoltre è naturalmente povera di zuccheri. Mangiare verdure verdi e bere centrifugati ed estratti verdi (prova Hulk o Mele e cocco), aiuta a liberarsi dalla dipendenza da zucchero. A queste verdure si possono abbinare le alghe, ricche di minerali.

Sì alla fermentazione

Gli alimenti e le bevande fermentate sono il rimedio più efficace per liberarsi della voglia di zucchero. Basta il latte di kefir o mangiare del natto e il gioco è fatto! I cibi fermentati si mangiano anche gli zuccheri degli alimenti mangiati successivamente, riducendone l’impatto biochimico.

Non farti trovare impreparato

La voglia di qualcosa di buono, ci sta. L’importante è non stare a sentire Ambrogio. Preparati qualche dolce fatto in casa con la stevia, farine integrali e prodotti non trattati. Assicurati di non rimanere senza nel caso ti venisse voglia, e così rispetterai la dieta senza zucchero!

Fai dell’autocontrollo il tuo mantra

E’ un discorso più ampio che seguire una dieta senza zucchero. Non importa se sia meditazione, esercizi di respirazione, yoga o passeggiate a cavallo. Immergiti in qualche attività che ti faccia riprendere contatto e possesso di te stesso. E impara a dirti di no, per il tuo bene!

Mary Poppins aveva torto, la dipendenza da zucchero è un problema non indifferente.

Come si possa pensare che quella polverina bianca, così buona, sia dannosa, è difficile a dirsi. D’altra parte con Pollon, “sembra talco ma non è, serve a darti l’allegria!” (ndr e no non era un inno alla tossicodipendenza), e Mary Poppins, “basta un poco di zucchero e la pillola va giù”, siamo stati influenzati a pensare che lo zucchero fosse una figata. Ma no, non lo è. Crea diversi problemi alla salute e nel lungo periodo, si può sviluppare una dipendenza da zucchero. Vediamone i sintomi.

Desiderio di dolci e carboidrati

Un indicatore chiaro e immediato della dipendenza da zucchero è la dipendenza stessa. Se ti trovi durante il giorno a desiderare dolci o carboidrati, non pensare sia una questione di gusti. Il gusto non è altro che una reazione chimica, che in questo caso lo zucchero provoca.

Stanchezza e scarsa energia

E’ contro-intuitivo, ma se è vero che lo zucchero dà un impulso energetico immediato, è vero anche che la parabola riscenderà altrettanto in fretta ma sempre più giù. La conseguenza di una dipendenza da zucchero è una stanchezza perenne.

Peso

Le conseguenze di un eccesso di zucchero nella dieta sono molteplici. Una riguarda l’insulina-resistenza che si sviluppa. Il corpo non sarà in grado di reagire all’insulina e utilizzare lo zucchero in modo appropriato. Le conseguenze possono essere un aumento di peso e lo sviluppo del diabete.

Freddo e influenze

Lo zucchero incide negativamente sulla funzionalità del sistema immunitario. Di conseguenza è più facile andare incontro a raffreddori, virus, influenza e malattie croniche.

Il gusto

Lo zucchero come il sale, tende a coprire i sapori. Più zucchero si mangia e  più si avrà voglia di dolce, escludendo dalla percezione papillare gli altri sapori, che si riscoprono solo disintossicandosi.

Cute et al.

Un eccesso di zucchero rende più predisposti anche a problemi come eczemi, acne, arrossamenti e disequilibri lipidici.

In generale la scienza concorda sugli effetti negativi della dipendenza da zucchero. I limiti non sono ben chiari, affaticamento surrenale, problemi cognitivi, addirittura un ruolo sullo stato infiammatorio, diverse sono le ipotesi in fase di verifica. Quello che è certo è che bisognerebbe disintossicarsi. Usare poco zucchero e non raffinato e utilizzare le alternative naturali disponibili. Seguire una dieta senza zucchero si può!