Articoli

Ricetta alcalina per purificare il fegato

, ,

Una ricetta alcalina che aiuta a depurare il fegato

Il fegato è un organo fondamentale e necessario al processo di metabolizzazione di alimenti, ma anche all’eliminazione di tossine e farmaci. Depurare regolarmente il fegato è pertanto importante poiché in questo modo, si migliorano anche la digestione e il funzionamento dell’intestino. Esistono numerosi alimenti che sono particolarmente indicati per depurare quest’organo. Vi proponiamo qui una ricetta alcalina che contiene tra i più potenti ingredienti utili a depurare il fegato.

Ingredienti

  • 2 pompelmi grandi
  • 4 limoni
  • 300 ml di acqua alcalina (o filtrata)
  • uno spicchio di aglio fresco
  • un pezzetto di zenzero fresco
  • un pizzico di pepe di cayenna

Procedimento

Spremere il succo del pompelmo e del limone. Quindi grattugiate l’aglio e lo zenzero e aggiungeteli al succo. Aggiungere l’acqua e passare nell’estrattore per 30 secondi. Aggiungere più zenzero e aglio a piacimento.

Proprietà

Questo succo risulta molto povero di colesterolo e sodio. Oltre che a essere un’ottima fonte di Vitamina C esso contiene vitamine A, E, K, Tiamina, B6, Magnesio e Potassio. Inoltre l’aglio aiuta ad attivare quegli enzimi che aiutano a eliminare le tossine, oltre contenere minerali quali calcio, fosforo, potassio, e selenio.

Per migliorare le funzioni epatiche vi consigliamo di assumere l’integratore Biliaris del Dr Giorgini.

 

 

Un estratto con vitamina C contro le infiammazioni

,

Un gustoso estratto con vitamina C per combattere le infiammazioni

Come abbiamo visto la Vitamina C apporta svariati benefici sul corpo umano. Tra questi c’è’ indubbiamente quello antinfiammatorio.
L’infiammazione è una reazione naturale dell’organismo. È caratterizzata da arrossamento, gonfiore, dolore e difficoltà di movimento e può essere innescata da una lesione o da un’aggressione esterna a carico di un tessuto o di un organo. Le vitamine, poiché ricche di antiossidanti, sono di conseguenza in grado di combattere le infiammazioni. Di seguito trovate una ricetta semplice per un estratto con vitamina C che aiuterà il sistema immunitario a combattere malattie e infiammazioni.

Ingredienti

  • 3 arance
  • 4 carote
  • 2 limoni
  • zenzero (un pezzo piccolo)
  • curcuma (2 radici piccole)

Procedimento

Lavare bene la frutta e la verdura e processarla nell’estrattore. Bere il risultato entro pochi minuti.

Proprietà

Arance e limoni sono ricchissimi di vitamina C. Entrambe aumentano la resistenza del corpo umano a combattere vari agenti chimici, fisici e atmosferici, soprattutto d’inverno.
Zenzero e curcuma, sono ottimi antinfiammatori, antiossidanti e antitumorali. Lo zenzero è inoltre in grado di migliorare la digestione alleviando il senso di nausea e previene e cura raffreddore e mal di gola. La curcuma è un’ottima alleata per un buon funzionamento del fegato e dello stomaco oltre che aiutare a prevenire la comparsa di diabete di tipo 2.

Infine vi consigliamo un eccellente prodotto naturale per integrare questa preziosa vitamina:  Vitamina C pura del Dr Giorgini.

Centrifugato di Vitamina C: la miglior ricetta

, ,

La miglior ricetta per un centrifugato di Vitamina C!

Non c’è nulla di meglio di un salutare centrifugato di vitamina C per combattere l’invecchiamento e rinforzare le difese. Se vuoi saperne di più sulla vitamina C, clicca qui.

La vitamina C è una fonte incredibile di antiossidanti che aiuta a combattere i radicali liberi e diminuisce il processo ossidativo delle cellule, fattori fondamentali nella prevenzione di malattie e aiuto nel contrastare l’invecchiamento.

Le ricerche hanno dimostrato che la vitamina C rinforza il nostro sistema immunitario aiutandoci a gestire meglio lo stress riducendo la secrezione di cortisolo. Le persone più sensibili allo stress, quali fumatori, obesi e persone soggette a malattie croniche, hanno particolare carenza di vitamina C e pertanto necessitano una dose giornaliera più alta per ridurre i danni.

Sorprendentemente, gli agrumi, pur essendo ricchissimi di vitamina C, non sono i tra gli alimenti che ne presentano la maggiore quantità! La guava ad esempio che oltre ad essere molto ricca di vitamina A e di acido folico, è un frutto esotico ricchissimo di vitamina C (quattro volte quello delle arance). In cima alla lista ci sono anche peperoni, cime di rapa, spinaci, cavoletti di Bruxelles, cavoli, cavolfiori, fragole, melone e kiwi.
Vi proponiamo qui sotto una semplicissima ricetta per il centrifugato di vitamina C, per fare il pieno di questa vitamina.

Ingredienti

  • un peperone giallo
  • una manciata di cime di rapa
  • 1 bicchiere di fragole fresche
  • un guava fresco

Procedimento

Risciacquare bene gli alimenti prima dell’uso. Tagliare frutta e verdure a pezzetti e passarli nella centrifuga. Bere immediatamente per assicurarsi i migliori benefici nutrizionali!

Un eccellente prodotto naturale per integrare questa preziosa vitamina è  Vitamina C pura del Dr Giorgini.

Crema Budwig: la ricetta perfetta

,

Crema Budwig: una ricetta nutritiva e disintossicante

La Crema Budwig è essenzialmente un composto di Yogurt, frutta, cereali e semi, una ricetta altamente nutritiva ma allo stesso tempo in grado di attivare un processo di disintossicazione sin dal mattino. La Budwig inoltre fornisce al nostro organismo calcio, ferro e zinco, acidi grassi essenziali, vitamine e minerali. La Crema Budwig ha inoltre un basso indice glicemico e permette quindi di evitare il fastidioso inconveniente delle colazioni tradizionali, il picco glicemico e il conseguente buco nello stomaco di metà mattinata.

Riproponiamo qui per voi la ricetta della Crema Budwig.

INGREDIENTI:

– Semi di lino: i Semi di lino sono ricchi di acidi grassi polinsaturi (Omega 3 e in quantitativo minore Omega 6) e a differenza dell’olio proposto inizialmente dalla Dott.ssa Budwig, non rischiano di irrancidirsi e contengono fibre importanti. Vanno macinati al momento per mantenerne intatte le proprietà

– Semi oleosi: nocciole, mandorle, semi di girasole o di sesamo. Non devono essere tostati. Integrano i semi di lino per l’apporto di Omega 3 e Omega 6. Le noci possono essere inserite ma date le loro proprietà sostituiscono integralmente anche i semi di lino

– Frutta di stagione: può essere inserita a pezzi o in forma di purea

– Limone: fornisce acido citrico e vitamine, meglio se biologico

– Miele o banana: apportano zuccheri a rapido assorbimento e potassio

– Cereali crudi integrali: quali avena, riso, grano saraceno o orzo (meglio se biologici). Apportano il contenuto di zuccheri a lento assorbimento e le auxine, ormoni vegetali che stimolano la crescita e il rinnovamento cellulare

– Yogurt o ricotta: possono essere sostituiti da yogurt di soia o tofu in caso di intolleranze o dieta vegana (meglio se magri e biologici)

PROCEDIMENTO

Tagliuzzate circa 100 grammi di frutta di stagione e disponetela in una ciotola. Irrorate con il succo di limone e aggiungete, a scelta un cucchiaino di miele o mezza banana anch’essa a pezzi. Se preferite potete passare tutto con un frullatore.

In un macinacaffè macinate a farina un cucchiaio di cereali crudi e un cucchiaio e mezzo di semi di lino. Trasferite la farina ottenuta nella ciotola con la frutta. I semi oleosi li potete aggiungere interi o sminuzzati grossolanamente, ma è meglio evitare di tritarli nel macina caffè per evitare che la componente oleosa intacchi la farina. Ne bastano due cucchiai. Se si aggiungono le noci (5 o 6 gherigli), non si mettono né i semi di lino né altri semi oleosi.

Infine aggiungere un barattolo di yogurt bianco magro o 70/100gr di ricotta anch’essa magra.

SUGGERIMENTI

I semi contengono Omega 3 e Omega 6, acidi grassi essenziali molto importanti per il nostro organismo. Non si deve però esagerare perché se assunti in quantità oltre quella ottimale, rischiano di ossidarsi con un effetto boomerang. I semi di lino vanno sempre utilizzati a braccetto con altri semi oleosi. Un cucchiaio e mezzo di semi di lino e due cucchiai di semi oleosi. Vi consigliamo di variare compatibilmente con i vostri gusti. Consigliamo inoltre un mese l’anno, di introdurre le noci al posto dei semi di lino e degli altri semi.

Per quanto concerne la frutta variate più possibile così da non stancarvi, i frutti rossi date le loro proprietà nutritive, sono fortemente consigliati.

Se disponete di un Bimby – fortunate voi!- potete fare tutto lì dentro. Altrimenti vi consigliamo di organizzarvi uno spazio dove tenere le cose per la colazione, possibilmente disponendo i cereali e i semi in barattoli con un’apertura sufficientemente grande affinché possiate pescare direttamente con il cucchiaio il quantitativo necessario.

In commercio esistono le fioccatrici, ovvero elettrodomestici in grado di trasformare i cereali in fiocchi. Se avete spazio e la Budwig vi ha conquistato, vi suggeriamo di pensare di comprarne una. Attenzione però che i cereali devono essere crudi, mentre alcune fioccatrici necessitano di cereali bolliti.

BUONA BUDWIG a tutti!

Ti è piaciuta questa ricetta? Prova anche i nostri brownies con patate dolci!